Giampaolo Pazzini presentato dall'Hellas Verona (foto da alfredopedulla.com)
Giampaolo Pazzini presentato dall’Hellas Verona (foto da alfredopedulla.com)

Un ex senza dente avvelenato Giampaolo Pazzini, attaccante toscano che dal 2012 al giugno scorso ha indossato la maglia rossonera, senza però riuscire ad imporsi mai come titolare tra infortuni e soluzioni tattiche che non lo hanno praticamente mai visto come indispensabile. Il ‘Pazzo’ oggi è al Verona, che lo ha accolto come nuova stella anche se dovrà superare il dualismo con Luca Toni.

 

Pazzini, 31 anni compiuti da poco, ha parlato a Milan Channel della squadra rossonera e dell’affetto che ancora lo lega a quei colori: “Giocare al Milan è stata un’esperienza per me fondamentale e fantastica, un ambiente davvero ideale per poter lavorare. Ho lasciato lì molti amici e gli auguro di far bene quest’anno. Sono sicuro che sarà una grande annata per loro, hanno fatto un bel precampionato“.

 

Poi qualche parola sul derby, visto che Pazzini ha indossato sia la maglia dell’Inter che quella del Milan recentemente: “E’ una partita imporante, sentita, ogni giocatore non vede l’ora di scendere in campo e scaricare l’adrenalina in match così. L’ultimo derby con l’Inter, quello dell’aprile 2011, è stato il più importante che ho giocato, purtroppo quelli successivi non sono mai stati decisivi per la lotta al titolo“.

 

Redazione MilanLive.it