Roberto Mancini
Roberto Mancini (Getty Images)

Dopo la conferenza stampa di Mihajlovic, anche Roberto Mancini ha parlato davanti ai giornalisti alla vigilia del derby tra Inter e Milan.

Queste le sue parole, anzitutto sulle condizioni di Miranda e Icardi: “Miranda lo valutiamo domattina, ma anche nelle prossime ore avremo delle indicazioni. Sicuramente, se dovesse giocare, ci sarebbe qualche rischio. Non vogliamo correrli. Il sostituto? Sono tutti pronti e stanno bene. Vedremo, ci sono due soluzioni. Icardi? Sta bene, ieri ha fatto tutto”.

 

Sul Milan dell’amico Mihajlovic: “Penso che il Milan sia un’ottima squadra. Ha quasi tutti Nazionali, Luiz Adriano e Bacca sono pericolosi. Ci sono diversi giocatori in grado di cambiare la partita, capaci di giocare a calcio. Il Milan ha vinto due derby, quindi è la favorita. Mihajlovic è al Milan per merito proprio. Saremo ‘nemici’ per qualche ora. Non saprei cosa pensa in questo momento circa il modulo da utilizzare. In questo momento il Milan ha un modulo, ma potrebbe anche cambiarlo. Il salto anti-Inter? Lui è un professionista, credo sia normale. Non c’è nulla di scandaloso. Io al Milan? Non credo mi vorrebbero, è un problema che non si pone”.

 

Sulla partita che dovrà fare la sua Inter: “Noi siamo convinti di questo e vogliamo fare una grande stagione. Il risultato non è decisivo, e vogliamo fare comunque una grande annata. Medel? Giocare sempre è difficile, ma lui ha tutto: grinta e qualità. Icardi sarà capitano anche con Ranocchia titolare“.

 

Sui neo-acquisti: “Telles è giovane, è il terzo anno che gioca ad alti livello. Al Galatasaray ha fatto bene, ha un piede ottimo e potenzialmente potrebbe essere importante anche per la Nazionale. Lui è simile a Maxwell. Tutti esordienti nel derby? A parte Telles e Perisic tutti conoscono il calcio italiano. Kondogbia? Sta abbastanza bene, pensavo di trovarlo peggio perché non ha fatto la preparazione intera. Poi ha lavorato con noi”.

 

Sul derby di Milano in generale: “Resta sempre una gara importantissima, è nostro dovere riportarlo al livello di qualche anno fa. Vogliamo fare una buona squadra, fare bene e riportare il derby, come detto, al livello di prima. In tutte le piazza è importanti, ma quello di Milano si differenzia da quello di Genova perché le due squadre hanno sempre lottato per le prime posizioni”.

 

Al termine della conferenza stampa, Roberto Mancini ha scritto anche sul proprio profilo Twitter: “Cercheremo di fare il massimo per dare una gioia ai nostri tifosi e dare continuità ai nostri risultati”.

 

Giacomo Giuffrida (profilo Facebook) – Redazione MilanLive.it