Axel Witsel (Getty Images)
Axel Witsel (Getty Images)

Un centrocampista, o meglio un trequartista di qualità ed esperienza, per completare la rosa. Il Milan sembra già guardare al calciomercato di gennaio valutando i vari profili che potrebbero tornare utili in vista della seconda parte della stagione. In molti sono rimasti sorpresi dal fatto che Adriano Galliani non abbia regalato al club un colpo in extremis, stile ‘condor’, che potesse accendere gli entusiasmi dei tifosi.

 

Come sostiene Fabrizio Romano sul suo editoriale di Calciomercato.com, il Milan dovrà scegliere con cura il rinforzo adeguato, sia perché dovrà rappresentare un elemento chiave per il salto di qualità, sia perché il club ha già speso tanto e se si escludono possibili nuove risorse finanziare da parte di Mr. Bee appare difficile pensare che Silvio Berlusconi e Fininvest sborsino nuovamente cifre alte dopo i quasi 90 milioni di euro spesi per la sessione estiva.

 

Problemi sul fronte Axel Witsel, il centrocampista duttile e completo dello Zenit che era stato sondato per settimane; dalla chiusura del mercato estivo il Milan pare aver interrotto i negoziati con il club russo e gli intermediari, segnale di una trattativa arenata definitivamente. Non convince invece Diego Perotti, più esterno che trequartista, oltre ad aver mostrato di recente limiti fisico-atletici per via dei tanti infortuni. Rimane in piedi la pista Roberto Soriano, che ha già rinnovato il contratto con la Sampdoria. Ma di certo Galliani sta studiando anche nuove piste.

 

Redazione MilanLive.it