Le incertezze su Sinisa, le certezze su Conte

Stefano Peduzzi
Stefano Peduzzi

Ma voi davvero siete così certi che Antonio Conte possa accettare di ripartire da zero convolando a nozze con il Milan? Io francamente no e dubito che il ct, dopo la sgradita avventura azzurra, possa decidere di rimettersi in discussione con una squadra che presenterà ancora tante incognite. Parliamoci chiaro: per un allenatore importante accettare oggi questo Milan non è più allettante come in passato. Non a caso, negli ultimi anni, sono stati scelti allenatori come Allegri, Inzaghi, Seedorf e Mihajlovic.

Già, Mihajlovic. Il tecnico è nuovamente a serio rischio e le due partite interne contro Sassuolo e Chievo potrebbero davvero essere decisive. Non sta convincendo il serbo né come risultati, né tanto meno come gioco. Molti hanno elogiato i progressi del Milan a Torino, ma non ho capito da dove derivi tanto ottimismo. I problemi sono ancora ben evidenti. E non dimentichiamo che la squadra di Ventura aveva fuori tanti titolari che hanno costretto Ventura a schierare parecchie riserve.

Il Milan non ha convinto nemmeno nel Trofeo Berlusconi. Non mi dilungo sui motivi che hanno spinto ad organizzare una partita che solo qualche anno fa, era un evento imperdibile di fine estate, in un mercoledì di fine ottobre con la Champions League alla sera. Il Milan ha perso anche questo derby (ma poco conta, visto che si trattava di un’amichevole), ma ha fatto ancora male.

Anche per questo mi risulta che il presidente Berlusconi abbia mugugnato parecchio a fine partita. E se questi continui mal di pancia presidenziali dovessero continuare, state certi che già tra una settimana saremo qui a parlare di un nuovo allenatore. Chi sarà? Molto probabilmente un traghettatore, anche questa volta non aspettatevi un nome grosso…

 

Ci rivediamo giovedì prossimo alle 23 a Calcissimo Tv su Canale Italia 84

Stefano Peduzzi – @stepeduzzi