Jackson Martinez, nessun rimpianto per il Milan: Bacca ha numeri migliori

Jackson Martinez
Jackson Martinez (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Era stato Jackson Martinez il primo grande obiettivo di Adriano Galliani per rinforzare l’attacco del Milan all’inizio della scorsa estate. Il colombiano da qualche anno era un autentico pallino dell’amministratore delegato rossonero, che però prima di allora non aveva mai avuto il budget per poterlo acquistare. Incassata la disponibilità ad investire di Silvio Berlusconi, l’esperto dirigente si era fiondato in Portogallo per chiudere l’affare con il Porto, ma nonostante l’accordo tra i club, il giocatore prese tempo e alla fine decise di rifiutare l’approdo a Milano preferendo l’Atletico Madrid.

 

Calciomercato Milan, Bacca meglio di Jackson Martinez

Il fatto che la squadra di Sinisa Mihajlovic non disputasse la Champions League è stato un fattore determinante nella scelta dell’ex centravanti dei Dragoes, non intenzionato a rinunciare a quella importante vetrina considerato anche che ormai viaggiava verso i 29 anni. Il Milan ha così ripiegato su Carlos Bacca del Siviglia, spendendo i 30 milioni della clausola rescissoria (5 in meno rispetto a quella di Jackson Martinez) e mettendo a segno comunque un grande colpo per l’attacco.

Andando a vedere i numeri dei due connazionali, possiamo notare che l’attaccante dell’Atletico Madrid è sceso in campo in 12 occasioni (8 delle quali da titolare) complessive tra campionato e coppe mettendo a segno solo 3 gol nei 582 minuti disputati. Il numero 70 del Milan, invece, ha realizzato 5 gol in 11 presenze per un totale di 800 minuti giocati. La media reti migliore quella del secondo, considerando anche che si è inserito in una squadra in fase di ricostruzione e non collaudata da anni come quella di Diego Simeone.

Ad oggi in casa rossonera non sembrano esserci grossi rimpianti per quanto avvenuto nello scorso calciomercato Milan estivo. Quando il gioco della formazione di Mihajlovic migliorerà, sicuramente Bacca ne trarrà beneficio e potrà andare in gol con maggiore regolarità. Adesso fatica ancora a causa dei pochi palloni che gli arrivano, ma sa comunque essere decisivo. Può migliorare e deve farlo, con lui tutta la squadra.

 

Redazione MilanLive.it