Alessio Romagnoli e Rodrigo Palacio (getty images)
Alessio Romagnoli e Rodrigo Palacio (getty images)

Sfida al vertice per Luigi Di Biagio e la sua Under-21. Alle 18:30 di oggi, gli azzurrini affronteranno la Serbia: entrambe sono a nove punti in classifica grazie ai tre successi nelle prime tre partite del girone, ed entrambe arrivano a questo match con zero gol subiti. Lo scontro di oggi può decretare la capolista, che accederà alla fase finale successiva della competizione in maniera diretta. Il tecnico, dunque, si affiderà alla miglior formazione disponibile per superare l’ostacolo Serbia.

 

Di Biagio ha convocato ben tre calciatori del Milan: Alessio Romagnoli, Davide Calabria e l’esordiente Gianluigi Donnarumma. I primi due, secondo quanto riporta Tuttosport, dovrebbero scendere in campo stasera: il primo è un intoccabile dello scacchiere e, in coppia con Rugani, forma il muro difensivo per il presente e, soprattutto, per il futuro. Ci sarà posto, con ogni probabilità, anche per Calabria: per sostituire l’infortunato Nicola Murru del Cagliari, Di Biagio sembra intenzionato ad affidarsi proprio al giovanissimo terzino rossonero, voluto da Sinisa Mihajlovic in prima squadra e già utilizzato quattro volte in campionato.

 

Non dovrebbe esserci spazio, invece, per Donnarumma: Alessio Cragno, che ha già difeso la porta dell’Italia under21 nelle precedenti partite, è in vantaggio sul portierino rossonero. Ecco, di seguito, le probabili formazioni della gara:

 

Serbia U21 (4-2-3-1): Radunovic; Gajic, Veljkovic, Jovanovic, Antonov, Zdjelar, Maksimovic, Grujic, Milinkovic-Savic, Cavric, Ožegovic. All.: Sivic

Italia U21 (4-3-3): Cragno; Calabria, Rugani, Romagnoli, Conti; Mandragora, Benassi, Cataldi; Cerri, Berardi, Boateng. All.: Di Biagio

 

Redazione MilanLive.it