Mario Balotelli (getty images)
Mario Balotelli (getty images)

Giorni decisivi per Mario Balotelli; l’attaccante del Milan sta attraversando un momento personale molto complicato, vista la fastidiosa e per ora imbattibile pubalgia che lo sta attaccando da un mese e mezzo. Il talento ex Liverpool, dopo aver cominciato alla grande la stagione, con tanto di eurogol segnato contro l’Udinese, è dunque costretto ad allenarsi a parte da settimane e sottoporsi ad una terapia conservativa che per il momento non sembra dare i giusti frutti.

 

Secondo quanto scrive Tuttosport, Balotelli per i prossimi 7 giorni dovrà valutare ogni possibile miglioramento delle proprie condizioni, con la speranza di non dover ricorrere all’operazione chirurgica. Addirittura si parla di un nuovo ciclo di terapie all’inguine, ma se non dovesse funzionare sarebbe il Milan stesso a spingere Mario verso l’intervento, che lo allontanerebbe dai campi per altri due mesi minimo, ma quanto meno aiuterebbe drasticamente a risolvere il chiaro problema fisico.

 

Con Balotelli ko il Milan però non sembra intenzionato ad andare sul mercato a spron battuto, bensì si attenderà di conoscere i tempi di recupero del numero 45 e anche quelli di Jeremy Menez, altro infortunato di lusso in casa rossonera. L’ex capocannoniere, autore di 16 reti lo scorso anno, dovrebbe risolvere i suoi malanni alla schiena entro gennaio prossimo. Se dovesse recuperare al 100%, il Milan avrebbe una risorsa interna degna di nota.

 

Redazione MilanLive.it