Carlo Ancelotti (Getty Images)
Carlo Ancelotti (Getty Images)

Carlo Ancelotti pare sia stato contattato dal Bayern Monaco per il post Pep Guardiola. Dopo il tentativo di convincimento da parte del Milan per un suo ritorno dopo l’esperienza al Real Madrid, Ancelotti si era preso un anno per curarsi da un disturbo fisico e riflettere sul suo futuro. L’esperienza in Bundesliga, dopo quelle in Serie A, Ligue 1 (Francia) e Liga spagnola, potrebbe essere lo stimolo giusto per ripartire al meglio.

Proprio di Ancelotti e del suo futuro ha parlato Ernesto Bronzetti intervenendo ai microfoni di Tuttosport: “Per lui non rimangono tante squadre: non so se ha già qualche contatto, ma se Guardiola dovesse andarsene sarebbe l’ideale per il Bayern. Per me è il più grande, il numero uno”.

 

Gli elogi per Ancelotti si sprecano. In tanti anni di carriera è riuscito a vincere ovunque. Oltre all’esperienza al Milan, sicuramente quella più trionfale per numero di titoli, vanno ricordate quelle al PSG, al Chelsea e ultima quella al Real Madrid: “Vince ovunque e si adatta ovunque. In Inghilterra ne parlano bene… I giocatori gli vogliono bene e lo rispettano, lui riesce a vincere senza usare la ‘frusta’”.

Infine sull’esonero deciso dal club di Florentino Perez, Bronzetti ha spiegato: “Al Real devi vincere sempre. Sono leggi del calcio, a volte non molto logiche, ma ora lo rimpiangono”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it