Sinisa Mihajlovic (Getty Images)
Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

La parola esonero in questo momento appare scongiurata, anche se dopo lo 0-4 interno contro il Napoli era un motto all’ordine del giorno. Sinisa Mihajlovic non può comunque sentirsi ne’ sicuro del posto ne’ soddisfatto del suo Milan, che viene si da una serie positiva di risultati, con due pareggi e tre vittorie, ma ha bisogno di nuove prestazioni propositive e brillanti per rilanciare in classifica la banda rossonera.

 

Il Corriere dello Sport fa una previsione del piano che serve al Milan per risalire in campionato e mantenere alta la fiducia della società e della piazza; occorrono 13 punti, un ruolino di marcia quasi perfetto da qui fino alla sosta per le festività natalizie. Un pareggio e quattro vittorie in pratica, in una fase dove il calendario è tutt’altro che complesso, anzi, sembra aiutare la banda Mihajlovic proponendo dopo la trasferta con la Juventus meno brillante degli ultimi anni quattro sfide tutte alla portata.

 

Anche un pari allo Stadium sarebbe accolto positivamente in casa Milan, anche perché sarebbe il primo risultato utile che i rossoneri strapperebbero nel nuovo impianto juventino. Poi ci si aspetta quattro successi affrontando in casa la Sampdoria, pronta al cambio di allenatore, fuori casa la matricola Carpi, poi nuovamente a San Siro contro un Hellas Verona in caduta libera ed infine l’altra neo promossa assoluta, il Frosinone, nella trasferta del Matusa. Impegni da non sottovalutare, ma se la classifica ha un minimo di ragione il Milan parte favorito contro tutte queste cinque squadre.

 

Redazione MilanLive.it