Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

Sinisa Mihajlovic contro i tabù storici; la sfida di sabato prossimo 21 novembre potrebbe rappresentare la svolta per il Milan e per il tecnico serbo proprio infrangendo in un colpo solo due maledizioni che continuano a perdurare da anni. Battendo la Juventus in trasferta, nel moderno Stadium tutto bianconero, l’allenatore rossonero riuscirebbe per la prima volta ad avere la meglio sul collega Massimiliano Allegri e soprattutto far fare punti al Milan sul campo dei campioni d’Italia.

 

Il Corriere dello Sport di oggi spiega come il Milan non riesca a battere in trasferta la Juventus dal 2011, quando decise un gol di Rino Gattuso; era il 5 marzo e si giocava allo stadio Olimpico di Torino, mentre lo Stadium sarebbe divenuto agibile solo qualche mese più tardi, in linea con la nascita della splendida squadra di Antonio Conte prima e Max Allegri poi. Solo risultati negativi finora nel nuovo stadio juventino per i Diavoli, ben quattro sconfitte consecutive a cui va aggiunto anche il 2-2 di Coppa Italia del 2012 che coincise con l’eliminazione del Milan dalla competizione.

 

Inoltre Mihajlovic da tecnico non ha mai battuto Allegri: due pareggi e quattro sconfitte negli scontri diretti tra il serbo e il toscano, con il primo che inoltre vanta soltanto un successo contro la Juventus, nel 2009 quando con un blitz a sorpresa portò il suo Catania a vincere sul campo dei bianconeri per 2-1. E’ tempo di sfatare tabù e serie negative, con buona pace della squadra che porta il tricolore sul petto da quattro anni consecutivi.

 

Redazione MilanLive.it