Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (Getty Images)

Nuovi acquisti, cessioni future e non solo. In casa Milan si apre la cosiddetta stagione dei rinnovi contrattuali, visto che più di un elemento, anche tra i più indispensabile, va in scadenza al prossimo 30 giugno e dunque urge la necessità di sedersi al tavolo per discutere eventuali prolungamenti o per decidere riguardo alla possibile separazione consensuale a fine stagione.

 

Secondo il Corriere dello Sport, ad aprire i discorsi sarà capitan Riccardo Montolivo, uno che fino ad un paio di mesi fa appariva come un esubero in casa rossonera, per poi essere rilanciato a buoni livelli da Sinisa Mihajlovic. Lui, giunto a parametro zero nel 2012 dalla Fiorentina, non vuole partire da Milano con la stessa formula e presto si siederà assieme all’agente Carlo Pallavicino per discutere di un rinnovo con Adriano Galliani. La volontà delle parti è la medesima: prolungare l’accordo, anche se andranno riviste le cifre definitive. Il quotidiano Tuttosport parla di un possibile rinnovo triennale, dunque fino al 2019.

 

In scadenza andranno anche altri elementi della rosa attuale: Antonio Nocerino ad esempio, ma appare impossibile vederlo rinnovare con il Milan, visto che i rumors di mercato lo danno molto vicino al Bologna anche a gennaio. Poi la difesa, che rischia una mini-rivoluzione, per le scadenze simultanee di Philippe Mexes, Cristian Zapata e Alex. Al momento solo il francese sembra propenso a discutere un nuovo accordo. Per non parlare di Alessio Cerci e Mario Balotelli, due prestiti che andranno valutati a fine stagione: l’ala mancina spera in un riscatto definitivo, visto il feeling ritrovato con la piazza. Per Balo andranno prima valutate le condizioni fisiche e mentali.

 

Redazione MilanLive.it