Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (Getty Images)

L’edizione odierna de Il Giornale ha raccolto stamattina in esclusiva le parole di Riccardo Montolivo, capitano del Milan che ormai da settimane è considerato un titolarissimo nella formazione di Sinisa Mihajlovic. Domani c’è da affrontare una sfida tesa e decisiva contro i rivali della Juventus e chi meglio del numero 18, vero leader in campo, può dare le giuste indicazioni come antipasto del match.

 

Si comincia proprio analizzando il duello dello Stadium: “Siamo partiti male in campionato quindi il nostro percorso deve continuare positivamente. Juve-Milan vale più di tre punti, dietro ci sono motivazioni e traguardi speciali, vincere ci darebbe una carica assoluta. Loro hanno perso in estate tre campioni come Pirlo, Vidal e Tevez ma sono una formazione compatta e solida. Avranno comunque timore di perdere anche loro, mentre noi dovremmo essere aggressivi e concentrati come contro la Lazio. Ultima spiaggia? No, ma perdendo ci complicheremmo il cammino eccessivamente“.

 

Montolivo poi parla della svolta stagionale, a livello personale e in generale per il Milan: “Io dico il derby con l’Inter. Abbiamo perso ma giocato un’ottima gara che ci ha dato buoni segnali, ed io personalmente sono tornato con fiducia a giocare da titolare. Mi sto esprimendo nel mio ruolo ideale, da regista, lo stesso in cui mi fece giocare mister Allegri anni fa. De Jong è più penalizzato in questo momento, ma il mio impiego non esclude il suo“.

 

Infine una battuta sul suo futuro professionale: “Con la Juventus in estate non c’è stato nulla di concreto, ho letto delle voci solo sui giornali. Il mio rinnovo? Non ci penso in questo momento, ho altre priorità sul campo. Certo, io vorrei rimanere al Milan il più a lungo possibile. Dare l’esempio come capitano in questa squadra è il massimo“. Montolivo dovrebbe rinnovare fino al 2019.

 

Redazione MilanLive.it