Juventus Stadium (Getty Images)
Juventus Stadium (Getty Images)

Torino città blindata; il sabato del capoluogo piemontese vedrà tantissimi eventi di portata internazionale svolgersi e dunque sarà doveroso aumentare il piano di sicurezza globale. In primis c’è Juventus-Milan, la gara del campionato italiano che storicamente attrae più interesse all’estero. Poi la seconda tappa italiana del concerto di Madonna, la superstar americana che già ieri sera ha fatto il tutto esaurito al PalAlpitour. E infine alla reggia di Venaria sarà presente il premier Matteo Renzi che assisterà all’evento Italian Digital Day.

 

La Gazzetta dello Sport dunque parla di una città in massima allerta visto il pericolo di attentati che sta facendo tremare tutta l’Europa dopo le stragi terribili di venerdì scorso a Parigi. Lo Juventus Stadium sarà blindato, ma c’è da sottolineare che l’impianto di proprietà bianconero, gestito interamente dal club, ha da sempre disposto misure di sicurezza differenti e autonome ad altissimo controllo generale. Saranno installati i metal detector portatili all’entrata dopo i tornelli, per segnalare eventuali oggetti metallici e contundenti.

 

Inoltre saranno disposte le unità cinofile oltre agli artificieri per sventare eventuali allarmi bomba nei pressi dello Stadium, come successo allo Stade de France venerdì scorso prima di Francia-Germania. Gli accorgimenti rispetto alle misure standard prevedono anche l’apertura anticipata dei cancelli, intorno alle 18, e un numero maggiore di steward, circa 650 unità, un centinaio in più rispetto alla media. Grande organizzazione per un match come Juventus-Milan che sarà dunque disputato nella massima serenità.

 

Redazione MilanLive.it