Keisuke Honda
Keisuke Honda (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANKeisuke Honda è sempre più lontano dal Milan. Il giapponese è stato escluso dalla formazione titolare anche contro la Juventus, collezionando così l’ottava panchina consecutiva. E’ entrato solo nel finale senza riuscire a incidere. Il suo rapporto con Sinisa Mihajlovic è ormai rotto e la cessione ci sembra la naturale conseguenza di questa situazione che si è venuta a creare. L’ex Cska Mosca di recente ha dichiarato di non volersi arrendere e che intende riconquistare un posto da titolare, ma sarà molto difficile che riesca nei suoi intenti. Più realistico ipotizzare l’addio a gennaio.

 

Calciomercato Milan, il West Ham vuole Honda

Il numero 10 rossonero potrebbe trasferirsi in Premier League tra poco più di un mese. Nelle ultime settimane sono circolate diverse indiscrezioni relative a società inglesi che vorrebbero investire su di lui. Si è parlato soprattutto di Everton e Tottenham, ma Brentwoodgazette.co.ok scrive che il West Ham è pronto a lanciarsi all’assalto del giocatore e avrebbe già pronta l’offerta per convincere il Milan: 5 milioni di sterline (circa 7 milioni di euro).

Slaven Bilic, allenatore degli Hammers, pensa che Honda possa essere un buon rinforzo considerando anche l’infortunio di Dimitri Payet, una delle stelle della squadra, che non rientrerà fino a febbraio. L’affare potrebbe andare in porto, con soddisfazione di tutte le parti in causa. Il 29enne giapponese ritroverebbe un club che punta su di lui e dove potersi rilanciare. Il Milan si libererebbe di un ingaggio abbastanza oneroso (circa 2,7 milioni netti annui) e realizzerebbe una buona plusvalenza (il calciatore era arrivato a parametro zero).

La cessione di Honda viene data per certa, nonostante le smentite. Il giocatore si è dimostrato inadeguato nel corso della sua esperienza in rossonero. E’ stato impiegato in più ruoli, ma ha spesso deluso ed è ovvio pensare di poterlo vendere per magari reinvestite in qualche elemento più utile. Vedremo nel calciomercato di gennaio cosa succederà.

 

Redazione MilanLive.it