Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

Sinisa Mihajlovic oggi è intervenuto, come di consueto, ai microfoni di Milan Channel per parlare della partita di domani che i rossoneri giocheranno a San Siro contro la Sampdoria.

L’AVVERSARIO – Il mister si è così espresso per quanto riguarda la sfida del Giuseppe Meazza contro quella che è la sua ex squadra: “Domani speriamo vinca il Milan. Abbiamo preparato bene la gara, i ragazzi come sempre stanno lavorando bene. Bisogna portare in campo quello che abbiamo provato, la Samp è sicuramente un avversario ostico, con giocatori che possono risolvere la partita in ogni momento. Conosco bene i pericoli, dobbiamo fare bene la fase difensiva e rispetto all’ultima partita, dobbiamo essere più propositivi in fase offensiva“.

INFORTUNI – Mihajlovic deve fare i conti con alcune assenze, anche importanti, ma ha recuperato altri elementi: “Ci mancano un po’ di giocatori, Bertolacci è stato assente tanto per infortuni, anche Balotelli non ci sarà – si legge sul sito ufficiale acmilan.com -. Sono giocatori che ci danno più possibilità in attacco. C’è il ritorno di altri giocatori come Niang e Luiz Adriano, che oggi si allenerà con noi, che ci danno qualche alternativa“.

FILOSOFIA DI SQUADRA – Il serbo ha le idee chiare su come schierare il suo Milan e sull’atteggiamento da tenere nel corso delle partite: “In campo mettiamo sempre 4 o 5 giocatori offensivi, i nostri primi difensori però sono gli attaccanti, anche se devono fare quello che sanno fare meglio, creare occasioni e fare gol. Domani dobbiamo confermare la nostra fase difensiva però dobbiamo essere più pericolosi davanti”.

BERLUSCONI – Oggi il presidente Silvio Berlusconi sarà a Milanello per incontrare sia gli sponsor che la squadra. Il tecnico commenta in questo modo: “Ci fa piacere sentire la presenza e l’affetto del Presidente, noi dobbiamo cercare di ripagare i suoi sforzi. Quando viene a Milanello ci dà una carica in più“.

MAURI ARRIVEDERCI – Sinisa ha annunciato che José Mauri nel corso del calciomercato di gennaio partirà con la formula del prestito per giocare maggiormente: “E’ un ragazzo con un futuro importante, ha carattere, si allena bene. Il nostro pensiero era quello di mandare a giocarlo da qualche parte a Gennaio per dargli la possibilità di fare una stagione importante e tornare poi a Giugno, al ragazzo ho detto che qui fatica a trovare spazio. Per lui è importante giocare per la sua crescita. Nelle prossime partite avrà la possibilità di giocare“.

PROBLEMI DA RISOLVERE – L’allenatore rossonero è consapevole di quali siano le mancanze dei suoi giocatori in questo momento e le spiega molto chiaramente: “In certe zone del campo bisogna osare di più, ad esempio quando c’è la possibilità di puntare l’avversario in 1 contro 1, anche quando bisogna dare un pallone importante in profondità, dobbiamo avere più coraggio, più personalità e più fiducia nei nostri mezzi“.

SPOGLIATOIO UNITO – Infine Mihajlovic si è detto felice dalla situazione creatasi all’interno del gruppo: “Sono soddisfatto dello spogliatoio, non abbiamo mai avuto problemi, abbiamo sempre messo subito in chiaro le cose, c’è disciplina e i ragazzi seguono le regole. Dal primo giorno ad oggi tutti i giocatori si sono allenati come si deve. Da quel punto di vista la squadra sta dando il massimo“.

Redazione MilanLive.it