Adriano Galliani (Getty Images)
Adriano Galliani (Getty Images)

Queste le dichiarazioni in esclusiva a Milan Channel da parte dell’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani al termine della grande vittoria del Milan sulla Sampdoria per 4-1: “Abbiamo fatto una buonissima partita, ma calma con le svolte. A me piace il 4-4-2, ma è l’atteggiamento dei calciatori a fare la differenza. Poi ci sono moduli adatti e non adatti ad una squadra, ma soprattutto è l’atteggiamento dei calciatori a fare la differenza. La partita con la Juventus poteva finire in parità, ma poi abbiamo perso e nel calcio poi i giudizi cambiano per questo. Questo modulo esalta i nostri esterni e vorrei fare un plauso particolare Niang. Una gara spettacolare, perchè ha 20 anni. Abbiamo terminato la gara con 8 italiani, è un segnale verso la direzione dove vogliamo andare. E’ una nota importante”.

Su M’Baye Niang: “Niang andai a prenderlo. Era un ragazzino di Caen e ci sembrava un buonissimo ragazzino. Il merito è aver resistito al pressing di Preziosi sul mettere il diritto di riscatto a Niang al Genoa. Bravo Gasperini a farlo crescere, ma ho resistito ed oggi abbiamo un giocatore importante di appena 20 anni. Non si sarebbe risolta se non fossi andato fin li sopra in Normandia e per fortuna l’abbiamo portato a casa”.

Su Giacomo Bonaventura: “Bonaventura lo vedevo bene anche nell’Atalanta, mi impressionava molto. Sta crescendo e maturando. Ho la convinzione che ci siano giocatori sopravvalutati e sottovalutati. Bonaventura è sempre stato molto importante”.

Sul modulo: “Questo 4-4-2 mi ricorda i vecchi Milan e mi pare abbia funzionato. Non ci sono dubbi che con il 4-4-2 si copre bene tutto il campo. Oggi era un 4-2-4 tutto sommato, con Cerci e Bonaventura in campo. Al di là delle formule, molto bene”.

Ancora sulla partita e sui prossimi impegni in campionato: “Il rigore? Non lo so, ma va bene così. Ora abbiamo una settimana con due gare: prima la Coppa Italia e poi il Carpi in campionato”.

Sugli infortunati: “Credo che Balotelli e Bertolacci prima di natale torneranno. Mario da lunedì’ tornerà a calciare, la speranza è di riaverlo a disposizione per il 20 dicembre a Frosinone. Balotelli è stato operato da una dottoressa all’avanguardia in questo campo. E’ fuori da 2 mesi, bisogna vedere quando riprende la condizione. Nel giro di 2 o 3 settimane si può riprendere. Non diciamo nulla, godiamoci la vittoria adesso. Sicuramente stasera il miglior Milan di questa stagione. Pensiamo in avanti, abbiamo fatto un passo in avanti. Ho visto i giocatori molto determinati, vogliono fare questo periodo prima di Natale al massimo”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it