cerci mihajlovic
Alessio Cerci e Sinisa Mihajlovic (getty images)

Il Milan comincia l’ultimo ciclo di incontri, sulla carta il meno impegnativo, che porterà alla fine dell’anno solare 2015. I rossoneri vogliono chiudere in bellezza, risalendo la classifica come fatto già un mese fa con le tre vittorie consecutive che avevano riportato un pizzico di fiducia in squadra. Si inizia stasera da Milan-Sampdoria, match ostico contro una formazione che ha da poco cambiato il proprio allenatore, dal deludente Walter Zenga ad un’altra ex bandiera doriana come Vincenzo Montella.

La sfida con l’amico Sinisa Mihajlovic non preoccupa, anzi, la Samp si presenterà con un tridente offensivo e con la volontà di fare punti a San Siro. Il Milan non sarà da meno, proponendo un vestito nuovo, quello del tanto conclamato 4-4-2 di base, modulo che dalle parti di Milanello era atteso come una svolta epocale. Difesa confermata secondo la Gazzetta dello Sport rispetto all’ultima gara contro la Juventus, a centrocampo Kucka farà coppia con Montolivo e Cerci sarà largo a destra. Completano il solito jolly Bonaventura sulla corsia mancina ed il tandem inedito Bacca-Niang.

 

Milan-Sampdoria secondo La Gazzetta dello Sport
Milan-Sampdoria secondo La Gazzetta dello Sport

Redazione MilanLive.it