Sinisa Mihajlovic (Getty Images)
Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

Vietato illudersi in casa Milan dopo la vittoria cruciale contro la Sampdoria, ma ora il futuro appare leggermente più roseo. Sinisa Mihajlovic sembra aver allontanato gli spettri di una crisi che avrebbe di conseguenza portato al suo licenziamento, visto che le parole recenti di Silvio Berlusconi suonavano come un campanello d’allarme per la panchina del serbo. Il presidente è rimasto in silenzio dopo il 4-1 sulla Sampdoria, ma di certo avrà sorriso nel vedere la sua squadra giocare in maniera quasi perfetta.

Ed ora, come scrive il Corriere dello Sport, la Champions League non è più pura utopia; lo dice la classifica, anche se la Juventus appare rinata e alcune delle squadre in vetta marciano a ritmo serrato. Ma lo dice anche il calendario, che da qui a gennaio vedrà il Milan affrontare un cammino tutt’altro che impossibile. Le prossime sfide si disputeranno contro le ultime quattro della classifica, Carpi e Frosinone in trasferta, Hellas Verona e Bologna in casa.

Con un occhio anche al calciomercato di riparazione, Mihajlovic è dunque fiducioso, perché in un colpo solo ha salvato la propria posizione in panchina, trovato gli equilibri finalmente ideali per la sua formazione titolare e cominciato un blocco di partite in campionato con una vittoria convincente, forse sulla carta nel match più difficile di quelli in programma fino alla sosta. E se sarà en plein di risultati, la musichina della Champions apparirà di nuovo più vicina.

Redazione MilanLive.it