Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (Getty Images)

Sinisa Milhajlovic è intervenuto ai microfoni di Rai Sport al termine del match tra Milan e Crotone vinto dai rossoneri al termine dei tempi supplementari per 3-1. Nei minuti regolamentari il match si era concluso sul punteggio di 1-1: “Non pensavo di dover andare ai supplementari. Loro sono stati bravi, sapevamo che era difficile. Erano venuti qui per realizzare un sogno. Abbiamo rischiato qualcosa ma quando abbiamo messo giocatori di qualità in campo, hanno fatto la differenza”.

Sulla convocazione in extremis di Montolivo e Bonaventura: “E’ stato convocato anche Romagnoli. Poi abbiamo deciso che sarebbero venuti con noi nel caso ce ne fosse stato bisogno. Pensavo che non servissero, invece li abbiamo messi in campo”.

Sulle prossime partite: “Si è un mese importante. Abbiamo 3-4 partite e sono alla nostra portata. In Italia non c’è nulla di facile, come è successo stasera”. 

Sulla competizione: “La Coppa Italia è un nostro obiettivo visto che non giochiamo le coppe europee”. 

Sulla scelta di schierare le seconde linee: “Noi siamo sempre il Milan. Ho schierato giocatori del Milan. Comunque giocatori che si stanno allenando bene e che meritano una occasione. Devono avere la possibilità di giocare visto che sono in rosa. Altrimenti giochiamo con 14 giocatori in rosa come si faceva una volta. Mi prendo le responsabilità e li ho voluti fare giocare perché in questi mesi hanno avuto poche opportunità”. 

Su Christian Abbiati: “Sapevo che Abbiati era un portiere affidabile”

Ancora sul match: “Non ho avuto paura di perdere, l’ho anche detto ai ragazzi negli spogliatoi”.

Sulla squadra e sui moduli utilizzati: “Non potevamo giocare con due punte se ne avevamo solo due a disposizione. Non potevo rischiare di giocare senza attaccanti in panchina. Quando abbiamo recuperato tutti, li abbiamo messi in campo. La strada è lunga, ma se giochiamo come contro la Sampdoria possiamo toglierci le soddisfazioni”. 

Sulla prestazione negativa della squadra: “Abbiamo vinto. Crotone cos’è? Vogliamo sottovalutarlo? Quando vinciamo non va bene, se perdiamo è una catastrofe? Curva Sud via? Non lo so, chiedetelo a loro. Avranno avuto freddo”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it