Adriano Galliani (getty images)
Adriano Galliani (getty images)

L’edizione odierna di Tuttosport si scaglia letteralmente contro Adriano Galliani; l’amministratore delegato del Milan è accusato dal quotidiano torinese di aver dichiarato il falso nell’intervista rilasciata ieri a Radio Sportiva, nella quale gli si chiedeva di commentare lo strapotere della Juventus negli ultimi cinque anni di Serie A. Il dirigente rossonero, che inizialmente non intendeva rispondere a domande ma soltanto fare gli auguri per il quinto anniversario dell’emittente, ha ammesso: “Non è vero che la Juve ha stradominato, noi abbiamo vinto uno scudetto e una supercoppa, siamo arrivati secondi e terzi nei due anni successivi. Con Allegri è andata bene fino all’inizio del 2014“.

La redazione di Tuttosport, che tende storicamente a difendere ed esaltare le imprese di Juventus e Torino per questioni logistiche, si è adirata per tali dichiarazioni, ricordando a Galliani che nelle ultime 4 stagioni sono ben 76 i punti di distanza tra quelli collezionati dalla Juve spesso capolista e dal Milan, che da ben due anni è persino fuori dalle competizioni europee. Lo storico a.d. rossonero è stato anche additato di arrampicarsi troppo spesso sugli specchi e far apparire una situazione critica e fallimentare come classico momento di passaggio. Momento che però il suo Milan evidentemente continua a vivere ormai da quasi tre anni, visti gli scarsi risultati maturati anche all’inizio della stagione in corso.

 

Redazione MilanLive.it