Daniel Ciofani (Getty Images)
Daniel Ciofani (Getty Images)

La Gazzetta dello Sport ha intervistato i fratelli Ciofani, Daniel e Matteo. Entrambi giocano per il Frosinone, il primo (30 anni) è un attaccante, mentre il secondo (27 anni) fa il difensore. Sia Matteo che Daniel sono tifosissimi del Milan e a tal proposito hanno parlato parecchio di alcuni temi riguardanti la squadra rossonera.

Partiamo con l’intervista a Daniel Ciofani che, come detto, gioca da attaccante e nell’ultima partita di campionato contro l’Hellas Verona, ha siglato una doppietta. Domenica 20 dicembre il Milan sarà proprio ospite della squadra gialloblu e a tal proposito il calciatore ha dichiarato: “Sogno di fare gol anche al Milan. E’ possibile, ma sarà difficile. Mi immagino già il duello con Alex. Spero di non affrontare Zapata perché è davvero veloce. Il massimo sarebbe giocare in Champions… Con il Milan? Già batterlo qui sarebbe incredibile”.

Sul collega di reparto Mario Balotelli, ha riferito: “Penso sia schiavo del suo personaggio. Ma c’è anche accanimento mediatico su di lui. In campo ha dei colpi incredibili, li sfrutti”.
Sempre di ‘Super Mario’, ha parlato anche il fratello difensore Matteo: “Siamo cresciuti coi consigli del nostro vecchio mister Cetteo Di Mascio. Crediamo in un calcio semplice. Cuffiette e teste basse non ci piacciono. Viva il calcio di provincia”

Sempre in tema di attaccanti, Daniel Ciofani da buon milanista che fa l’attaccante, non poteva non avere Marco Van Basten come idolo: “Van Basten è da sempre il mio idolo. Lui prima di tirare un rigore faceva un saltello, io ne faccio due e non so ancora perchè”.

Le parole di Matteo Ciofani sul match contro il Milan: “Sogno un duello con Bonaventura, che ho pure al Fantacalcio. Un futuro milanista? Innanzitutto vorrei debuttare a San Siro con la maglia del Frosinone”.

Infine sul suo idolo: “Il mio esempio è Maldini. Oggi per me solo Lahm e Carvajal possono avvicinarlo”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it