berlusconi bee
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (photo by Instagram)

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola fornisce gli ultimi aggiornamenti inerenti all’affare per la cessione del 48% delle quote del Milan da Fininvest al consorzio di investitori rappresentato da Bee Taechaubol. Non si può ancora azzardare la data precisa del closing, ma la trattativa sta proseguendo per tappe intermedie. La portata dell’operazione è notevole, si parla di 480 milioni di euro, e ogni passo risulta molto articolato.

Dall’Asia arriva inoltre un segnale molto positivo. Nei giorni scorsi Mr. Bee e la Citic Securities, banca internazionale di investimenti, hanno avuto un summit il cui esito induce all’ottimismo per il futuro. Probabilmente si sta delineando quella che sarà la cordata di investitori che finanzieranno l’affare. Finora si è parlato molto del fatto che il broker thailandese facesse fatica a trovare uomini desiderosi di avventurarsi in questa operazione, ma sembra che il suo obiettivo possa essere raggiunto e ieri si è diffusa la notizia che due nuovi investitori sarebbero stati trovati.

Molto si è detto anche sull’ingresso di Citic Capital, altro ramo del Citic Group di cui fa parte la Citic Securities, nel City Football Group (gruppo che detiene Manchester City, New York City, Melbourne City e Yokohama F-Marinos) acquisendo il 13% per la cifra di 377 milioni. Ciò non dovrebbe affatto influenzare l’operazione inerente al Milan e non ci sono conferme di un eventuale coinvolgimento di Bee Taechaubol nell’operazione, anche se in Inghilterra scrivevano diversamente. I contatti tra Fininvest, Citic Securities e Mr. Bee proseguono fitti e ci si augura che entro Natale si arrivi al tanto agognato closing.

 

Redazione MilanLive.it