bacca niang
Carlos Bacca e Mbaye Niang (Getty Images)

Tre attaccanti così appaiono un vero lusso per un Milan che in realtà deve ancora trovare meccanismi e formule ideali in questa stagione. Carlos Bacca, Luiz Adriano e M’Baye Niang, tre centravanti di tutto rispetto in lizza per due posti nel tandem titolare, che verrà schierato domani sera contro il Carpi. Ormai nel dimenticatoio il passaggio a vuoto contro il Crotone in coppa, con il ritorno del 4-3-3 vano e poco proficuo. Si passa nuovamente al 4-4-2 classico e alle due punte, modulo che mette in serio ballottaggio i tre suddetti calciatori.

Chi otterrà il posto è sicuramente Niang, sarebbe una follia lasciare fuori il giocatore del momento, capace di sbloccarsi con una doppietta contro la Sampdoria e di timbrare il cartellino con il Crotone certificando la convinzione nei propri mezzi. Numeri straordinari quelli del francese, giovane, forte e ora anche concreto. Come scrive la Gazzetta dello Sport, anche Luiz Adriano non ha nulla da invidiare al giovane compagno: bomber di coppa con due reti su due e media gol-minuti giocati davvero sorprendente, una rete ogni 174 minuti disputati.

Ma con ogni probabilità l’altro titolare sarà Carlos Bacca, che vive un periodo di appannamento dopo l’exploit iniziale. Il letale attaccante colombiano non segna da 34 giorni e dunque ha voglia di spaccare il mondo. Per caratteristiche tecniche è l’uomo-gol ideale, rapido e velenoso. La soluzione di schierare due punte più una pronta al ricambio appare comunque vincente, un lusso per Sinisa Mihajlovic.

 

Redazione MilanLive.it