Donnarumma Romagnoli Bonaventura Niang
Gigi Donnarumma, Alessio Romagnoli, Jack Bonaventura e M’Baye Niang

Il Milan non vive certo un momento positivo, ma c’è comunque qualche nota lieta da dover segnalare. Si tratta di alcuni giovani presenti in organico che rappresentano una sorta di spina dorsale della squadra e che fanno ben sperare per il futuro. A scriverlo è il quotidiano Tuttosport. I nomi nello specifico sono quelli di Gianluigi Donnarumma, Alessio Romagnoli, Giacomo Bonaventura e M’Baye Niang. Un portiere, un difensore, un centrocampista e un attaccante. Messi insieme totalizzano 82 anni, con Jack che è il più vecchio a quota 26.

La grande scommessa di Sinisa Mihajlovic è stata quella di lanciare come titolare il 16enne Donnarumma. Chi se lo aspettava che un minorenne potesse diventare titolare della porta del Milan scalzando colleghi più esperti come Diego Lopez e Christian Abbiati dimostrando di avere anche la personalità e le qualità per meritarsi il posto? Ma il serbo si è anche impuntato con la società in estate affinché spendesse i 25 milioni richiesti dalla Roma per il 20enne Romagnoli e trattenesse Niang nonostante le tante richieste. Inoltre ha messo Bonaventura al centro del suo progetto tecnico-tattico e lui si sta dimostrando sempre tra i migliori.

Queste scelte di Mihajlovic si sono rivelate positive, nonostante i risultati complessivi della squadra non siano quelli che molti si aspettavano. Donnarumma è una certezza, Romagnoli è il leader difensivo che anche Antonio Conte sta visionando, Bonaventura ha prodotto 4 gol e 6 assist partecipando quindi a 10 reti stagionali, Niang da attaccante vero ha trovato feeling con il gol ed esprime meglio le sue qualità.

Al Milan ci sono anche altri ragazzi che meritano menzione e Tuttosport nomina Davide Calabria, classe 1996 che tra l’estate e alcune apparizioni di inizio campionato aveva dato ottime impressioni prima di finire in panchina. Per quanto riguarda il centrocampo c’è un Andrea Bertolacci che sul più bello, la partita contro la Lazio, si è infortunato e la sua assenza pesa. E’ un 1991 con tanti margini di miglioramento. Nella Primavera abbiamo invece Manuel Locatelli, centrocampista 17enne già indicato come il prossimo promosso in Prima Squadra. Infine c’è bomber Patrick Cutrone, anche lui del 1998, e in grado di segnare 35 gol nel 2015 tra Primavera, Allievi e Beretti.

 

Redazione MilanLive.it