Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

MILAN NEWS – Carlo Ancelotti al termine della scorsa stagione è stato esonerato dal Real Madrid nonostante i giocatori e i tifosi fossero contrari. Una volta maturato il divorzio, il Milan ha subito pensato a lui per sostituire Filippo Inzaghi. Adriano Galliani si recò in missione in Spagna per cercare di convincerlo a tornare sulla panchina rossonera, ma non riuscì nel suo intento. In un’intervista a France Football l’allenatore di Reggiolo è tornato a commentare quella decisione: «Mi hanno fatto una proposta, ma era il periodo in cui dovevo farmi operare. E poi, dopo il Real, mi era passata la voglia».

Per lui l’esonero dal Real Madrid fu una vera delusione e dunque preferì prendersi un anno sabbatico, approfittandone anche per curarsi i problemi di cervicale. A proposito dell’addio alla società madrilena, Ancelotti si è così espresso: «Ne ho sofferto, anche se avevo intuito la situazione e mi ero preparato per affrontarla. Nell’ultimo mese avevo la sensazione di non fare più parte del Real. Ma è rimasto un bel ricordo. Come quando prima della finale contro l’Atletico ai giocatori ho mostrato un video con messaggi di auguri dei loro familiari. Un momento intenso. Ma non mi manca la pressione. Basta vedere quel che vive Benitez oggi. L’esperienza però valeva la pena di essere vissuta».

Per quanto riguarda il futuro Ancelotti ha chiaro il suo obiettivo: «Ho voglia di vincere un’altra Champions, quindi cerco un grande club di qualsiasi paese. Parlo quattro lingue, dovrei cavarmela». In questo momento sono Bayern Monaco e Manchester United le ipotesi più quotate per la prossima stagione.

 

Redazione MilanLive.it