Gabriel
Gabriel (foto dal web)

La stagione da protagonista a Carpi, con la conquista della storica promozione in Serie A e una serie di incredibili prestazioni, sembrava poter essere la svolta per il futuro di Gabriel in maglia Milan. E invece, in estate i rossoneri hanno deciso di girarlo in prestito secco al Napoli, operazione favorita anche grazie all’ottimo rapporto fra il calciatore il direttore sportivo azzurro Cristiano Giuntoli (proprio ex Carpi). Per ora si accontenta della panchina, con qualche presenza sparsa qua quelle poche volte che Pepe Reina dà forfait. Il futuro è ancora tutto da decidere, e l’esplosione di Gianluigi Donnarumma non favorisce certo un suo stabile ritorno a Milanello.

Gabriel è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss per parlare proprio della sua esperienza in azzurro: “Reina è un esempio. Avere la possibilità di lavorare al suo fianco è un onore e un piacere. Quando ho saputo dell’interessamento del Napoli ho accettato subito. E’ importante fare esperienza in una piazza così importante. Io resto sempre coi piedi per terra, ma sto lavorando tanto per migliorare tanto sia sul profilo tecnico che su quello personale“.

L’estremo difensore brasiliano ha poi parlare anche di Donnarumma e di questo clamoroso exploit: “E’ un giovane promettente ma deve essere gestito molto bene. La società è stata brava a non bruciarlo e Sinisa Mihajlovic gli ha concesso tanta fiducia“.

 

Redazione MilanLive.it