nigel de jong
Nigel De Jong (Getty Images)

Chi non muore si rivede, ma uno come lui è davvero duro a morire. Nigel de Jong pronto a tornare titolare, nel match che potrebbe riconsacrarlo come elemento indispensabile sulla linea mediana rossonera. Sinisa Mihajlovic lo aveva detto qualche giorno fa: “Con il 4-4-2 a centrocampo ci sarà più spazio anche per De Jong accanto a Montolivo“. Ed è proprio quello che accadrà domani pomeriggio tra Milan ed Hellas Verona, ritrovare un tandem di centrocampisti così diversi ma utilizzati quasi mai insieme.

Solo 4 prove da titolare in campionato per l’olandese, che aveva firmato a luglio il rinnovo contrattuale in extremis pensando di essere ancora un leader della squadra rossonera. Ed in effetti lo è, come spiega la Gazzetta dello Sport, è il vice-capitano e Mihajlovic lo vuole con se’ nelle conferenze stampa prima di ogni incontro. Ma non può bastare: Nigel sogna il campo e fare il mestiere che gli riesce ancora alla grande, quello di interdittore e mastino puro.

Un suo gol in Coppa Italia un anno fa aveva evitato l’esonero di Filippo Inzaghi contro il Sassuolo, una sua rete di testa aveva regalato l’ultimo derby ufficiale vinto dal Milan. Insomma un uomo per tutte le stagioni che vive una stagione complicata nel dimenticatoio della squadra. Ma chissà che domani, a suon di recupero palloni e scivolate decisive, non possa riprendersi definitivamente la maglia da titolare.

 

Redazione MilanLive.it