Silvio Berlusconi Bee Taechaubol
Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol (photo by Twitter)

Secondo quanto rivelato dall’agenzia Ansa, l’affare relativo alla cessione del 48% delle quote azionarie del Milan da Fininvest al consorzio di investitori guidato da Bee Taechaubol si concluderà positivamente. Tra il broker thailandese e Silvio Berlusconi c’è stato un contatto telefonico che è servito sia per scambiarsi gli auguri di Natale che per esprimere reciprocamente la volontà di chiudere la trattativa dopo le feste.

Da tempo i tifosi aspettano di sapere quale sarà il futuro del Milan, protagonista da tanti mesi di questo negoziato tra Fininvest e Mr Bee. Alcuni rinvii e diverse indiscrezioni negative hanno fatto sorgere molti dubbi sull’effettiva conclusione dell’operazione. Ma sembra che sia ormai questione di poco tempo affinché tutto si perfezioni. Il club di via Aldo Rossi entro un mese dovrebbe avere nuovi soci di minoranza che dovrebbero aiutare l’attuale proprietà negli investimenti necessari per riportare i colori rossoneri ai vertici del calcio italiano, europeo e mondiale.

Il Milan sta vivendo una stagione sotto le aspettative dopo gli investimenti sostanziosi, ma non sufficienti, dell’ultimo calciomercato estivo. La squadra è ancora incompleta e per essere competitiva davvero necessita di innesti soprattutto in difesa e a centrocampo. Silvio Berlusconi difficilmente metterà a disposizione un budget elevato da solo. Servirà il supporto dei nuovi soci, i quali saranno decisivi già da gennaio se arrivasse il closing dell’affare condotto da Bee Taechaubol con Fiininvest. Una trattativa da 480 milioni di euro che può decidere il futuro del Milan. Non ci resta che aspettare e incrociare le dita.

 

Redazione MilanLive.it