Bee Taechaubol
Bee Taechaubol (photo by dailymail)

La speranza del Milan e dei propri tifosi continua a chiamarsi Bee Taechaubol; sono mesi che il broker thailandese e la sua presunta facoltosa cordata sembrano in procinto di chiudere un affare da 480 milioni per quasi la metà delle quote rossonere, un investimento super che porterà anche nuovi capitali in società. L’appuntamento per il ‘closing’ tra le parti è stato troppo spesso rimandato, situazione che va a lenire i progetti tecnico-economici del club.

Uno dei problemi in tal senso riguarda anche forzatamente il calciomercato del Milan; secondo Tuttosport il ritardo nella chiusura con Bee e compagnia non permetterà alla società e ad Adriano Galliani di agire con forza nella sessione invernale di gennaio. Silvio Berlusconi, dopo gli investimenti da quasi 90 milioni in estate, non vuole più spendere un euro. L’unica speranza erano i budget freschi provenienti dall’Oriente, ma a meno di una chiusura a sorpresa entro fine gennaio, il Milan dovrà cavarsela da solo e rischia dunque di restare con la rosa attuale o effettuare quei 2-3 colpi non decisivi per migliorare la situazione.

 

Redazione MilanLive.it