Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Sinisa Mihajlovic al termine di Sampdoria-Milan, match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia, è intervenuto ai microfoni di Rai Sport per commentare il risultato e la prestazione della sua squadra vincente per 2-0: “Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Adesso il percorso verso la finale non è proibitivo. Oggi la vittoria non era scontata ma ci deve dare fiducia. Abbiamo dimostrato di avere carattere e ora andiamo a vincere a Frosinone per passare un Natale più sereno. Abbiamo pareggiato le ultime due partite, ma per il Milan non sono risultati positivi. Sul campo meritavamo di più. Oggi siamo stati bravi anche a soffrire quando ce n’era di bisogno”. 

Su Silvio Berlusconi: “Non rispondo a queste domande perché sono sempre le stesse risposte. Adesso non mi sono sentito con Berlusconi. Cambiamo domande, dai…”

Sulle condizioni di Diego Lopez: “Sta recuperando ancora dall’infortunio al ginocchio. Quando rientreremo dalle feste, sarà a disposizione”. 

Sull’obiettivo stagionale: “Se avessimo vinto contro Verona avremmo mantenuto la media di 2 punti a partita. Avremmo dovuto vincere e sul campo meritavamo… Il campionato è ancora lungo. Non abbiamo perso la fiducia e crediamo in quello che facciamo”. 

Su M’Baye Niang: “E’ un giocatore giovane, ma ha il problema della continuità. Ogni tanto si perde durante la partita ma anche durante la settimana. Sa fare tutto, ma deve migliorare dal punto di vista della mentalità. E’ migliorato molto comunque a Genoa… Ancora non è al massimo, però è un giocatore che può migliorare tanto. Dipende soltanto da lui, se cresce mentalmente può far bene. Preferisco che ogni tanto vada in profondità. Sappiamo che quando si riesce a puntare e punta l’avversario, è difficile da marcare”.

Sul calciomercato: “Ho già risposto tante volte, io di mercato parlo con la società. Soriano? Non mi piace parlare di giocatori che non alleno”. 

Il Milan, che modello di macchina sarebbe? Ecco la risposta di Mihajlovic: “Non mi intendo di macchine. Io vado in giro in bicicletta. Marce? Le devi cambiare te le marce. Sono all’antica io”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it