romagnoli borriello
Alesso Romagnoli e Marco Borriello (©getty images)

Il Milan alle 18 scende in campo a Frosinone per un’altra sfida inedita, la seconda del proprio campionato. Dopo Carpi, anche l’altra grande matricola stagionale ospita una delle big storiche della Serie A, ma le speranze di fare una bella figura per la formazione ciociara non sono poche, visti i precedenti davvero negativi del Milan contro le cosiddette piccole, le neopromosse capaci di far male nonostante la poca esperienza.

Basti vedere proprio a Modena contro il Carpi cosa è successo, una gara tiratissima che gli emiliani sono riusciti a blindare sullo 0-0 fino al termine, lasciando poche occasioni da gol nitide ai rossoneri. Sono anni che il Milan soffre certi incontri, soprattutto in trasferta. Come ricorda la Gazzetta dello Sport, è singolare il precedente della stagione 2013-2014, quando la squadra di Massimiliano Allegri prima e Clarence Seedorf poi uscì con un solo punto nelle tre gare esterne contro le neopromosse Verona, Livorno e Sassuolo.

Già nel 2005 il piccolo Ascoli, ripescato in Serie A in extremis, fermò il Milan di Ancelotti e Shevhcenko sull’1-1 alla prima giornata. O il duetto Empoli-Cesena, lo scorso anno capitati consecutivamente sulla strada dei rossoneri in campionato, che risultò senza sorrisi per la compagine di Pippo Inzaghi: 2-2 in Toscana e 1-1 in Romagna, sintomo di sofferenza enorme in certi incontri.

 

Redazione MilanLive.it