Mario Balotelli e Jeremy Menez
Mario Balotelli e Jeremy Menez

Messi assieme rappresenterebbero un mix di genialità e sregolatezza incredibile, due fenomeni del pallone con un carattere tutt’altro che quieto e sotto tono. Mario Balotelli e Jeremy Menez potrebbero finire in una puntata di Chi l’ha visto, ma chi conosce le cronache Milan e soprattutto quelle relative all’infermeria sa che i due attaccanti sono stati letteralmente aggrediti da problemi fisici di ogni sorta, dalla pubalgia alla schiena malandata fino all’influenza che ha debilitato Super Mario, già pronto a rientrare a fine dicembre.

L’edizione di Tuttosport parla di due calciatori che assieme potrebbero essere un vero e proprio ordigno esplosivo per il club rossonero, un tandem di qualità assoluta che risolverebbe i problemi di costruzione del gioco e della manovra. Balo già ad inizio stagione aveva mostrato una discreta utilità ai piani offensivi di Sinisa Mihajlovic, punendo l’Udinese su punizione e risultando uno dei migliori in campo anche nel derby della 3.a giornata. Di Menez resta l’ottimo ricordo della scorsa stagione, quando si laureò capocannoniere della squadra con 16 reti complessive.

Il problema resta l’anarchia spesso mostrata dai due calciatori, che prediligono giocate singole e piuttosto egoiste invece di dialogare con i compagni. Due solisti che però farebbero comodo e non poco ad un Milan che spesso mostra problemi di carattere e personalità. Difficile capire chi possa uscire dal reparto d’attacco per fare spazio ai due attuali infortunati, tocca a mister Mihajlovic trovare l’alchimia giusta.

 

Redazione MilanLive.it