Marcello Lippi
Marcello Lippi (©Getty Images)

Marcello Lippi è uno degli allenatori che negli ultimi anni è stato più volte accostato alla panchina del Milan, spesso per svolgere il ruolo di direttore tecnico al fianco di Cristian Brocchi. Ma finora il suo approdo in rossonero non si è mai concretizzato e nell’intervista che ha concesso a Leggo ha smentito ogni indiscrezione emersa quando gli è stato chiesto se è stato contattato negli ultimi tempi dalla Roma: «No, né loro, né altre squadre italiane. Solo club stranieri». Dalla Serie A nessuna chiamata dunque.

Secondo l’ex allenatore della Juventus e della nazionale italiana la squadra di Sinisa Mihajlovic composta da diversi giovani ha grandi prospettive: «M’intriga tantissimo. Donnarumma, Romagnoli, De Sciglio, Bonaventura, Bertolacci. Insomma, la strada intrapresa dai rossoneri è quella giusta. Prevedo un futuro molto interessante per i rossoneri. Una splendida prospettiva. Alla serie A manca la competitività di un club importante come il Milan».

Per quanto riguarda la corsa verso lo Scudetto, Lippi non taglia fuori il Milan, anche se ora è distante dalla vetta: «Ma in rossoneri sono ancora in tempo per rientrare in gioco. E i ritorni di Balotelli e Menez saranno preziosi per Mihajlovic». In casa milanista ci si accontenterebbe del terzo posto e della conseguente qualificazione al playoff di Champions League.

 

Redazione MilanLive.it