Axel witsel
Axel Witsel (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANAxel Witsel rimane il grande sogno del Milan per la sessione di calciomercato prevista a gennaio. E’ il Corriere dello Sport a ribadirlo nella propria edizione odierna, specificando però che si tratta di un acquisto veramente complicato dato che lo Zenit San Pietroburgo vorrebbe circa 35 milioni di euro per il belga. Dopo gli ingenti investimenti compiuti nell’ultima estate, Silvio Berlusconi non sembra essere ancora disposto a mettere sul piatto altri milioni nella campagna di rafforzamento della squadra di Sinisa Mihajlovic. Ma secondo il quotidiano romano c’è un fattore che potrebbe indurre il presidente rossonero a cambiare idea.

Calciomercato Milan, il colpo Witsel dipende da Berlusconi e non solo

Il Corriere dello Sport scrive infatti che se il Milan fosse in zona Champions League tra un po’ di partite, è ipotizzabile che l’ex premier cambi idea e decida di tornare ad investire nella consapevolezza che con una qualificazione alla prossima edizione della massima competizione UEFA per club lo sforzo economico effettuato non sarebbe stato vano. Ovviamente sul prezzo ci sarà da trattare un po’ così come sulla formula del pagamento. Lo Zenit San Pietroburgo è una società ricca e dunque non ha necessità di vendere, senza dimenticare che parteciperà agli ottavi di finale di Champions sfidando il Benfica e pertanto non vorrebbe privarsi di uno dei migliori giocatori in organico.

Va però considerato che Witsel va in scadenza di contratto a giugno 2017 e che i russi non potranno tirare molto la corda. Entro l’estate saranno costretti a vendere il giocatore per non rischiare di doverlo cedere a un prezzo ribassato o addirittura di vederlo trasferirsi a parametro zero. L’agente Riccardo Napolitano a MilanLive.it ha smentito un addio alla Russia a gennaio, però sicuramente entro agosto 2016 se non ci sarà un rinnovo l’obbligo di cessione scatterebbe automaticamente. E chissà se anche allora il Milan sarà in corsa. Non dimentichiamo che il belga piace molto in Premier League, dove i soldi non mancano.

 

Redazione MilanLive.it