Antonio Conte e Carlo Tavecchio (Getty Images)
Antonio Conte e Carlo Tavecchio (Getty Images)

Antonio Conte e un futuro ancora tutto da scrivere. Il commissario tecnico dell’Italia non ha ancora deciso cosa succederà dopo gli Europei francesi che si giocheranno la prossima estate. L’ex tecnico della Juventus ha manifestato in più occasioni l’intenzione di tornare su una panchina di club per vivere la squadra 24 ore su 24 e non solo per poche settimane all’anno. E’ stato accostato già a diverse panchina importanti d’Italia e d’Europa: anche a quella del Milan, dopo il corteggiamento estivo di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Ma per ora l’ipotesi rossonera è lontana, più probabile quella estera. Roman Abramovich, infatti, avrebbe pensato a lui per il suo Chelsea dopo l’esonero di Mourinho. Ma occhio anche alla Roma.

Intanto il presidente della FIGC Carlo Tavecchio ha fatto il punto della situazione di Conte in un’intervista concessa ai microfoni di Rai Sport: “Che il nostro ct stia studiando l’inglese da un anno non è una  notizia clamorosa, oggi e’ giusto conoscere la lingua. Sono sicuro che Antonio Conte rinnoverà, lui per me è come un figlio. Ma se dovesse decidere di andare via, come dico sempre ‘morto un Papa se ne fa un altro’“.

 

Redazione MilanLive.it