Stephan El Shaarawy
Stephan El Shaarawy (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANStephan El Shaarawy è sempre più un obiettivo della Roma. Scaricato dal Monaco, che ha deciso di non farlo giocare per evitare di pagare i 14 milioni di euro del riscatto, per il Faraone si fa sempre più concreta l’ipotesi di un ritorno in Italia. Non per vestire nuovamente la maglia del Milan, però. Il suo futuro potrebbe essere nella Capitale e il direttore sportivo Walter Sabatini sta lavorando per portare il giocatore alla corte di Rudi Garcia e lo avrebbe anche già incontrato in questi giorni. La soluzione giallorossa sembra essere la più gradita al ragazzo, il quale avrebbe rifiutato un ritorno al Genoa in attesa di avere novità sul fronte romano. La notizia è stata riportata dal Corriere dello Sport. Proprio i liguri, che stanno trattando con la società capitolina il trasferimento di Diego Perotti, hanno pensato a riprendere l’italo-egiziano, senza successo.

Calciomercato Milan, El Shaarawy verso Roma

La Roma punta a prendere El Shaarawy con la formula del prestito con obbligo di riscatto a 12-14 milioni condizionato dal raggiungimento di 10-11 presenze. Sabatini sta trattando con Adriano Galliani proprio questo punto cruciale dell’operazione. Secondo Tuttosport l’amministratore delegato del Milan puntava a far scattare l’obbligo di riscatto già dopo la prima presenza, mentre il direttore sportivo romanista puntava al diritto di riscatto. Ma gli ottimi rapporti tra le due società, sanciti anche nell’ultima estate dopo gli affari per Andrea Bertolacci e Alessio Romagnoli, fanno indurre a pensare che presto un accordo sarà trovato.

El Shaarawy non può rimanere a Monaco fino a fine stagione, non giocherebbe e perderebbe sicuramente fiducia, oltre alla convocazione in nazionale per gli Europei. Tale soluzione non è prevista dal Milan, arrabbiato nero con la società monegasca, che vuole evitare che l’attaccante si deprezzi troppo e punta quindi a cederlo subito. La trattativa con la Roma è caldissima e si può arrivare presto a un’intesa. Il Faraone ha bisogno di giocare e di ritrovare fiducia in sé stesso. Una piazza incandescente come quella romana forse non è l’ideale per le pressioni presenti, ma può comunque rappresentare un trampolino per il suo rilancio a certi livello.

 

Redazione MilanLive.it