Il Milan esulta a Frosinone (©Getty Images)
Il Milan esulta a Frosinone (©Getty Images)

La ripresa del campionato è territorio assoluto del Milan quando si parla di nuovo anno e di rientro in campo dopo le festività di Natale e Capodanno. Lo ricorda quest’oggi La Gazzetta dello Sport, che fa il punto della situazione mettendo a confronto il passato delle formazioni di Serie A che hanno sofferto o guadagnato terreno proprio nel giorno della Befana, data ormai storica nel calcio nostrano per riprendere a giocare dopo le feste.

Il Milan è squadra tradizionalmente vincente alla prima assoluta nell’anno solare: dal 2000 al 2014 i rossoneri hanno esordito quasi sempre in maniera vincente: 13 vittorie e due pareggi, con occhio particolare a quel 5-2 sul Napoli del 2008, con i rossoneri appena laureatisi campioni del Mondo e con un tridente tutto nuovo e brasiliano, il Ka-Pa-Ro ovvero la fantasia di Ricardo Kakà, la classe di Ronaldo e la freschezza esplosiva di Alexandre Pato. Serie positiva interrotta dal k.o. di un anno fa contro il Sassuolo in casa, quando Simone Zaza ammutolì San Siro infliggendo la sconfitta che però potrebbe rappresentare solo un piccolo incidente di percorso nelle buone tradizioni rossonere.

Il 6 gennaio in particolare è data da incorniciare per la società di Silvio Berlusconi: media punti da 2,56 a partita al rientro dalla sosta, molto meglio dell’esperienza personale di Sinisa Mihajlovic: da allenatore il serbo ha collezionato solo 1 vittoria, 2 pareggi e 2 sconfitte all’Epifania. Ma contro il Bologna ci sono i presupposti per padroneggiare anche questo freddo e umido inverno.

 

Redazione MilanLive.it