Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (Getty Images)

Due anni senza Champions League, gli insuccessi e l’involuzione iniziata nel maggio del 2012, con l’addio dei vari senatori e le cessioni di Thiago Silva e Zlatan Ibrahimovic. Da lì in poi è iniziato il declino del Milan, che ieri La Repubblica ha analizzato in tre punti. Ci si aspettava una svolta quest’anno, soprattutto grazie alla ricca campagna acquisti estiva e l’arrivo in panchina di Sinisa Mihajlovic. E invece la situazione è rimasta immutata: classifica ancora deludente, continuità di risultati e qualità del gioco praticamente inesistenti. Stasera, contro la Roma, il tecnico ex Sampdoria si gioca tutto.

E’ stato un 2015 tenebroso per il Milan e la sua storia. Con gli insuccessi di Filippo Inzaghi prima e Mihajlovic poi. Un anno decisamente da dimenticare. A confermarlo è stata anche la posizione della società di via Aldo Rossi nella speciale classifica IFFHS dei migliori club del Mondo nell’anno solare 2015. I rossoneri, infatti, occupano addirittura la posizione 153. Due italiane nei primi tre posti: Juventus seconda e Napoli terzo. Barcellona, ovviamente, in testa. Il ranking stilato vede anche altre italiane sopravanzare il Milan: la Fiorentina è ottava, la Roma trentottesima, l’Inter ottantaquattresima, il Torino centoventiquattresimo. Ma sono davvero tante le squadre non blasonate quanto quella milanista che però sono davanti in graduatoria (qui la classifica completa).

1 FC Barcelona España/4. 379,00
2 Juventus FC, Torino Italia/4. 286,00
3 SSC Napoli Italia/4. 268,00
4 FC Bayern München Deutschland/4. 263,00
5 Paris Saint-Germain FC France/4. 257,00
6 Real Madrid CF España/4. 241,00
7 Club Independiente Santa Fe CD, Bogotá Colombia/3. 240,00
8 ACF Fiorentina, Firenze Italia/4. 236,00
9 CA River Plate, Buenos Aires Argentina/4. 234,50
10 VfL Wolfsburg Deutschland/4. 232,00153

153 AC Milan, Milano Italia/4. 104,00

 

Redazione MilanLive.it