Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Sinisa Mihajlovic al termine di RomaMilan 1-1 è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per analizzare il risultato e la prestazione della sua squadra questa sera all’Olimpico: “Si volevo vedere una reazione e c’è stata. Stasera abbiamo finito la partita a testa alta. Nei primi 10 minuti abbiamo rischiato e va ringraziato Donnarumma, poi abbiamo preso le misure provando a vincere, creando diverse occasioni. Non siamo fortunati. Meritavamo di più. La squadra è unita. Abbiamo preso gol a freddo, dovevamo gestirla meglio nei primi 15 minuti in generale. Romagnoli ha fatto male e poi si è ripreso, ma va capito perché è giovane. Meritavamo di vincere“.

Il tecnico serbo ha poi parlato così degli avversari: “La Roma è in difficoltà come noi, ma è forte. E’ dura giocare con i fischi, ma siamo professionisti e bisogna tapparsi le orecchie giocando come sappiamo. Se i tifosi fischiano hanno anche un po’ ragione, sia noi che loro dovevamo fare di più. Dobbiamo trasformare i fischi in applausi“.

Mihajlvic ha proseguito così la sua analisi successivamente: “E’ da tre mesi che si parla di esonero e mi sono fatto le spalle. Era importante fare una buona prestazione. Adesso dobbiamo vincere con il Carpi, è fondamentale. Sono contento, la squadra ha reagito, è stata unita e compatta, li ringrazio. Siamo sempre stati una squadra. Dopo Bologna ho detto ai ragazzi di non perdere la testa e di non farsi prendere dall’ansia. Oggi abbiamo dimostrato di saper gestire e di essere maturi. Provavamo a vincere, ma non siamo stati fortunati né oggi e neppure in altre partite passate. Si poteva avere 7-8 punti di più e saremmo in linea con ciò che volevamo. Continuando così possiamo toglierci soddisfazioni, c’è tempo“.

Questa la conclusione dell’allenatore del Milan: “Luiz Adriano l’ho tolto perché era già ammonito, Boateng è entrato bene ed ha fatto una grande partita. Espulsione? Un allenatore in panchina non può fare più nulla. Ho calciato la bottiglietta per l’occasione sbagliata. Cosa dovevo fare? Dire una poesia? La regola va rivista. Andiamo capiti“.

 

Redazione MilanLive.it