L'esultanza dei rossoneri al gol di Kucka (©Getty Images)
L’esultanza dei rossoneri al gol di Kucka (©Getty Images)

La 19^ giornata di Serie A vedeva di fronte Roma e Milan. Il match dello stadio Olimpico si è concluso con un pareggio per 1-1 che accontenta principalmente i rossoneri, anche se nel secondo tempo sono state create parecchie occasioni da gol, anche clamorose, che potevano indirizzare il match in favore degli ospiti. Nel primo tempo Gianluigi Donnarumma ha salvato la squadra in ben due occasioni, poi nella ripresa è Juraj Kucka a pareggiare di testa su assist di Keisuke Honda. Rossoneri che a tratti hanno giocato con il 4-2-3-1 piuttosto che con il 4-4-2. La panchina di Sinisa Mihajlovic per ora è salva. Girone di andata chiuso con 29 punti in 19 gare.

Marcatori: 4′ Rudiger; 50′ Kucka.

Ammoniti: Kucka, Zapata, Manolas, Pjanic, Luiz Adriano, Nainngolan.

Espulsi: Mihajlovic.

UOMO PARTITA MILANLIVE: GIANLUIGI DONNARUMMA !!

ROMA: Szczesny 6; Florenzi 6, Manolas 5,5 (Dal 45′ Castan 6), Rüdiger 6,5, Digne 6;

Pjanic 5, De Rossi 5, Nainggolan 6; Gervinho 4, Sadiq 6 (Dal 70′ Totti 5), Iago Falque 4,5 (Dal 55′ Salah 5).

All. Rudi Garcia 5

A disposizione: De Sanctis, Lobont, Maicon, Torosidis, Gyomber, Castan, Vainqueur, Machin, Di Livio, Emerson, Salah, Totti.

MILAN: Donnarumma 7; Abate 6 (Dal 78′ Antonelli s.v.), Zapata 6-, Romagnoli 6+, De Sciglio 6;

Honda 6,5, Kucka 6,5, Bertolacci 6+, Bonaventura 6,5 (Dal 85′ Niang s.v.); L. Adriano 6 (Dal 56′ Boateng 7-), Bacca 6.

All. Sinisa Mihajlovic 6

A disposizione: Abbiati, Calabria, Antonelli, Mexes, Montolivo, De Jong, Boateng, Mauri, Poli, Nocerino, Niang.

  • Le pagelle del Milan

Donnarumma 7: è lui a salvare il Milan da una pesante sconfitta. Nel primo quarto d’ora di match salva per ben due volte la sua porta, prima su Sadiq, poi su Rudiger. Nulla invece sul gol ravvicinato di quest’ultimo.

Abate 6: non una prestazione indimenticabile per il capitano odierno del Milan. Qualche buona sortita offensiva per il terzino, anche se lascia troppo spesso sguarnita la difesa.
Dal 78′ Antonelli s.v.

Zapata 6-: mediocre la prestazione del colombiano nel primo tempo, quando si lascia scappare Rudiger in marcatura al momento del gol dell’1-0 giallorosso. Un paio di errori in fase di uscita, costante delle prestazioni di Zapata, ma in linea generale nella ripresa migliora la sua prestazione.

Romagnoli 6+: primi minuti di sbandamento sulla marcatura del giovane Sadiq, poi con il passare dei minuti il difensore rossonero domina su tutti i palloni che si avvicinano dalle sue parti.

De Sciglio 6: solito problema di concretezza in zona offensiva. Cross troppo sbilenchi e scelte infelici in alcune zone di campo. Tiene discretamente in fase difensiva sugli attacchi avversari.

Kucka 6,5: in coppia con Bertolacci in mezzo al campo sembra più sicuro dei propri mezzi. Un suo colpo di testa sigla il pareggio su buon cross di Honda. Peccato che pochi minuto dopo il gol dell’1-1, si divora una rete praticamente già fatta dopo grande giocata di Boateng e velo di Bacca.

Bertolacci 6+: Un partner come Kucka che lo ‘difende’ fisicamente lo aiuta molto. Peccato riesca solo a tratti ad essere incisivo in fase di costruzione.

Honda 6,5: gioca tutti e 90 minuti giocando in maniera costante senza strafare. Intelligente nel gestire le forze, bravo a seguire la squadra in entrambe le fasi di gioco. Decisivo il suo cross al momento del gol di Kucka.

Bonaventura 6,5: nel primo tempo era l’unico in grado di poter impensierire la difesa avversaria. Fortunatamente nella ripresa si svegliano anche i compagni di squadra che lo aiutano in fase offensiva. Esce stremato dopo aver dato tutto, al suo posto Niang.
Dall’85’ Niang s.v.

Bacca 6: grida ancora vendetta la sua traversa nel corso del secondo tempo: destro splendido a giro dal vertice dell’area di rigore. Legno a parte, si divora un paio di gol sicuramente più facili della giocata che si è creato indvidualmente. Ha fatto reparto da solo in quanto Luiz Adriano giocava quasi sempre alle sue spalle.

Luiz Adriano 6: grande corsa e spirito di sacrificio per il brasiliano. Si posiziona sempre 15 metri alle spalle di Bacca, giocando sempre tra le linee. Peccato non sia continuo in certi frangenti di gioco.
Dal 56′ Boateng 7-: decisivo il suo ingresso in campo. Grinta, corsa e cattiveria a servizio della squadra. Ruba un paio di palloni decisivi che potevano anche regalare la vittoria alla squadra. Speriamo che il suo entusiasmo trascini il Milan nel girone di ritorno.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it