Roma-Milan (© Getty Images)
Roma-Milan (©
Getty Images)

Oggi si è chiuso il girone di andata di Serie A. A laurearsi campione d’inverno è stato il Napoli che ha raggiunto quota 41 punti. Il Milan invece in 19 partite ha ottenuto solo 29 punti sui 57 disponibili (8 vittorie, 5 pareggi, 6 sconfitte).  Premesso che l’obiettivo stagionale fissato dalla società (3° posto) a questo punto della stagione è piuttosto utopico, nel girone di ritorno servirà un netto cambio di rotta. Troppo pochi i 25 gol fatti contro i 38 e 37 siglati rispettivamente da partenopei e Fiorentina che guidano questa speciale classifica. Troppi invece i 23 gol subiti dalla difesa rossonera, che in media prende oltre 1 gol a partita.

Già nel match di ieri contro la Roma, la squadra di Sinisa Mihajlovic ha mostrato buoni passi avanti riuscendo a riagguantare il pareggio nonostante l’avvio shock nel primo quarto d’ora, grazie anche ad una modifica al modulo: dal 4-4-2 si è passati ad un 4-2-3-1 più mobile e imprevedibile in certi frangenti di gioco.

Domenica prossima alle 20.45 i rossoneri ospiteranno a San Siro la Fiorentina, dovrà cominciare proprio contro i viola il cambio di rotta: all’andata finì 2-0 al Franchi. L’obiettivo principale sarà mantenere la media dei due punti a partita tanto decantata da Mihajlovic nelle scorse settimane per arrivare almeno a qualificarsi per l’Europa League.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it