Axel Witsel
Axel Witsel (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La priorità del Milan per la sessione invernale del calciomercato è quella di andare ad acquistare almeno un forte centrocampista che possa far compiere il salto di qualità necessario al reparto mediano della squadra di Sinisa Mihajlovic. Un colpo che andava effettuato già la scorsa estate, ma ad un certo punto Silvio Berlusconi chiude il portafoglio e Adriano Galliani ripiegò sull’economico Juraj Kucka concludendo l’ennesimo affare con il Genoa dell’amico Enrico Preziosi. Ma al centrocampo rossonero serve gente di ben altro spessore per essere davvero competitivo. Le difficoltà nel costruire gioco e nello sviluppare una manovra rapida e imprevedibile sono note ormai da anni e la società non si è premurata di intervenire nella maniera corretta finora. Bisogna porvi rimedio.

Calciomercato Milan, sogno Witsel: Fellaini e Banega in seconda fila

Secondo quanto rivelato dal Corriere dello Sport, il primo obiettivo del Milan per rinforzare il centrocampo è il solito Axel Witsel dello Zenit San Pietroburgo il cui contratto scade nel giugno 2017. Il club russo chiede 25-30 milioni di euro per cederlo e la trattativa si presenta complicata, anche perché la squadra di André Villas-Boas è agli ottavi di finale di Champions League e difficilmente si vorrà privare di uno dei propri titolari. In seconda fila c’è Marouane Fellaini del Manchester United. La valutazione del cartellino è simile, anche se più trattabile visto che l’ex Everton nei Red Devils sta deludendo e rischia di perdere il posto in nazionale in vista di Euro2016. La sua situazione può spingerlo a chiedere la cessione.