Marcos Alonso
Marcos Alonso (©Getty Images)

Domenica sera, nel posticipo della 20esima giornata di Serie A, la sfida fra Milan e Fiorentina, a San Siro. Può essere decisiva per il futuro di Sinisa Mihajlovic: in caso di esonero, Silvio Berlusconi ha già pronta l’alternativa Marcello Lippi. I rossoneri, dopo la vittoria in Coppa Italia contro il Carpi, vogliono tornare a vincere anche in campionato, dopo la sconfitta interna con il Bologna e l’1-1 di Roma all’Olimpico di sabato scorso. Ma contro la viola sarà tutt’altro che facile portare a casa i tre punti.

La squadra di Paulo Sousa è una delle rivelazioni più belle di questa prima parte di campionato. La sua Fiorentina gioca un calcio stupendo, arioso, difficile da contrastare. La sconfitta contro la Lazio nell’ultimo turno non ha demoralizzato Borja Valero e compagni, che ora sono pronti per la super sfida di domenica contro il Milan.

Uno dei calciatori più valorizzati dalla cura Sousa è sicuramente Marcos Alonso, esterno sinistro di grande spinta e cresciuto tantissimo in questi mesi. Lo spagnolo, nell’intervista rilasciata ai microfoni della Gazzetta dello Sport, ha così parlato proprio in vista della partita contro i rossoneri: “I rossoneri sono forti a livello individuale. Ci vedremo a San Siro domenica per la sfida decisiva. Del Milan temo molto Bonaventura e mi piaceva Luiz Adriano che però è stato ceduto”.

Alonso ha poi rivelato anche quelli che sono stati i suoi punti di riferimento. Il primo è stato suo padre, il secondo Raul Gonzalez Blanco, e il terzo…: “Mi sono innamorato di Paolo Maldini, questione di ruolo”.

 

Redazione MilanLive.it