Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Domani sera match importantissimo per il Milan, che a San Siro di fronte al proprio pubblico sfiderà la Fiorentina di Paulo Sousa, una delle squadre migliori questo campionato e che all’andata ha sconfitto i rossoneri al Franchi per 2-0.

Sinisa Mihajlovic alla vigilia della partita è intervenuto ai microfoni di Milan Channel:

FIORENTINA. Mihajlovic parla così in vista della delicata sfida di domani: “E’ una partita importante, ricomincia il girone di ritorno e speriamo possa essere un girone di rivincite, è ancora tutto aperto. Se dovessimo vincere andremmo a meno 6 punti dalla Fiorentina e ce la giochiamo fino alla fine. Nella partita di andata contro la Fiorentina abbiamo giocato 50 minuti con un uomo in meno, siamo stati sfortunati e se penso a quella partita lì penso che la squadra sia totalmente diversa ad oggi e quindi ce la giochiamo alla pari. Bisogna far complimenti a Sousa e società per quello che stanno facendo, non dovremo sprecare le occasione che avremo perché loro poi ti puniscono”.

RITMI ALTI. La Fiorentina è una delle rivelazioni di questo inizio di campionato. E’ una squadra forte, solida e che gioca a ritmi altissimi: “Nessuno o forse poche squadre al mondo riescono a tenere un ritmo alto per tutta la partita, ci sono certi momenti in cui bisogna anche saper gestire la partita. La Fiorentina negli ultimi anni ha sempre lottato per la Champions perciò hanno una buona base di giocatori, Sousa è stato bravo ad adattarsi ad una nuova realtà apportando anche delle novità, ha fatto un grandissimo lavoro. Loro hanno una buona rosa, possono fare diverse cose. Chiunque mettono sono giocatori importanti ed esperti”.

COPPA ITALIA. Il tecnico rossonero ha così commentato la vittoria di mercoledì contro il Carpi in Coppa: “Per noi era fondamentale andare in semifinale di Coppa Italia, ma pensiamo a domani che è una sfida difficile”.

ROMA-MILAN. La prestazione offerta contro la Roma è stata sicuramente buona. Mihajlovic ne parla così: “A Roma i primi 10 minuti non li abbiamo giocati bene però non direi che tutto il primo tempo abbiamo fatto male. La squadra sta migliorando perché prima avevamo tutto un tempo in cui non facevamo bene ora ci sono quei 10/15 minuti, sicuramente dovremo cercare di avere meno alti e bassi ma rispetto all’inizio siamo migliorati”.

 

Redazione MilanLive.it