Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic (©Getty Images)

Sinisa Mihajlovic al termine della vittoria del Milan per 2-0 sulla Fiorentina è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la prestazione della squadra. Queste le sue considerazioni: “Sono molto soddisfatto. Abbiamo fatto una partita attento con grande attenzione e sacrificio. La Fiorentina ha segnato sempre in questo campionato e oggi non ha segnato. Ringrazio i ragazzi per le prestazioni in questa settimana. Ringrazio anche il presidente per le belle parole di ieri e per il tempismo. Spero che questo sia il girone delle rivincite e delle vendette”.

Sulle parole di Silvio Berlusconi: “Mi hanno fatto piacere, così come a tutta la squadra. Quando c’è fiducia e serenità si lavora meglio. Meglio tardi che mai”.

Ancora sul match: “All’andata abbiamo perso meritatamente ma giocavamo con un uomo in meno. Eravamo all’inizio e ora siamo cresciuti molto. Quella di oggi era una partita difficile, ma l’abbiamo preparata bene con grande attenzione e sacrificio”. 

Cosa c’è da migliorare nella squadra…: “Vorrei più possesso palla. Più gestione della partita. Capisco che bisogna avere le caratteristiche giuste. Noi abbiamo diverse caratteristiche, però sicuramente dobbiamo migliorare. Nelle ultime uscite abbiamo fatto bene e comandato il gioco. Ringrazio i ragazzi per l’impegno che hanno messo”.

Sulla prestazione della squadra: “Penso che noi giochiamo bene, ma si può anche migliorare. Per occasioni create e tiri in porta siamo tra le prime in Italia. Se avessimo sfruttato le occasioni create, avremmo almeno 6-7 punti in più. Il campionato è ancora aperto perchè mancano tante giornate. A parte con Napoli e Juventus che hanno qualcosa in più, possiamo giocarcela alla pari con tutte”.

Quanto tempo servirà per giocare partite offensive con il giusto equilibrio: “Queste prestazioni ci regalano serenità. Giocare a San Siro non è facile. Prendendo autostima e coraggio, ci possiamo sbloccare e giocare sempre meglio. L’importante è stato lo spirito e il sacrificio mostrato oggi. Abbiamo rischiato poco o niente e non era facile”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it