Balotelli sveglia! Così perdi Milan e Nazionale

mario balotelli
Mario Balotelli (©Getty Images)

Un 2016 che sembra iniziato in maniera identica al 2015, ovvero al peggior anno della sua carriera calcistica. Tra infortuni, delusioni, cambi di maglia e considerazione ormai perduta, Mario Balotelli dovrebbe lasciarsi alle spalle dodici mesi decisamente sfortunati per provare a ricominciare alla grande. Ma il suo approccio con la maglia del Milan intravisto sabato sera ad Empoli non fa ben sperare.

Lento, impacciato, nervoso, capace di mangiarsi un gol fatto e di beccarsi un’ammonizione piuttosto sciocca. Balotelli rischia di ricadere nei soliti errori di supponenza, anche se ad inizio stagione aveva dato segnali di nuova maturità e di incredibili capacità ritrovate. Le qualità di Mario non si discutono, sono uniche e universali, non accompagnate però dalla continuità e dalla forza mentale che servirebbe per far esplodere il suo talento.

L’edizione di Tuttosport cerca di suonare la sveglia all’indirizzo di Balotelli, che ha ora solo quattro mesi per imporsi, convincendo il Milan a trattenerlo e guadagnarsi di conseguenza la considerazione di Antonio Conte, ct della Nazionale italiana. Dopo i sorteggi per Euro 2016 Balo twittò: “Belgio, Svezia e Irlanda, non vedo l’ora!“. Il ct rispose tuonando: “Non vede l’ora di cosa? Di guardarci in tv o di giocare l’Europeo?” – come a caricare e spronare un grande talento del calcio nostrano che sembra non voler uscire dal limbo dell’anonimato.

 

Redazione MilanLive.it