Milan, sogno Champions. Ma il club ha pronto il piano B

Silvio Berlusconi Adriano Galliani
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (foto dal web)

Il Milan vede l’obiettivo Champions League distante solo sei punti, ma la concorrenza di Fiorentina, Inter e Roma rende difficile conquistare il terzo posto.

Barbara Berlusconi ha già detto che realisticamente sarebbe l’Europa League l’obiettivo più alla portata della squadra, ma Adriano Galliani non è d’accordo e ha ribadito che invece bisogna lottare fino all’ultimo per la Champions. Vedute differenti tra i due amministratori delegati e non è la prima volta.

Il Milan per ottenere il terzo posto deve dimostrarsi più continuo nelle vittorie ed evitare quei troppi passi falsi arrivati contro squadre medio-piccole. Basti citare gli esempi di Atalanta, Carpi, Hellas Verona, Bologna e Udinese. Tanti punti lasciati per strada e che ora proietterebbero i rossoneri ben più in alto. Domenica c’è il Genoa a San Siro e i ragazzi di Sinisa Mihajlovic non dovranno fallire.

Per la società farebbe molta differenza la qualificazione alla Champions rispetto a quella in Europa League. La prima porta oltre 30 milioni di euro, la seconda circa 10. Il Corriere della Sera spiega che Milan ha comunque già preparato un piano che prevede l’ottenimento del 5° posto in classifica. E’ stato già inviato all’UEFA. E’ stata fatta dunque una previsione ipotizzando di rinviare di un anno la riconquista di un piazzamento Champions.

Non senza conseguenze, perché nel piano è previsto che Fininvest sostenga per l’anno prossimo investimenti netti per 30 milioni e un aumento di capitale per la copertura delle perdite di 50. Questo non esclude che Berlusconi decida di farsi qualche regalo in più, ma difficilmente potrà sgarrare troppo.

 

Redazione MilanLive.it