Milan, segnali da De Sciglio: Mattia deve credere in sé stesso

Mattia De Sciglio
Mattia De Sciglio (©Getty Images)

Dopo diverse panchine in campionato, ieri Mattia De Sciglio si è rivisto in campo come titolare al posto di Ignazio Abate sulla corsia destra difensiva. La sua prestazione è stata positiva ed incoraggiante in previsione futura.

Il numero due rossonero fin dai primi minuti ha mostrato coraggio e intraprendenza, spingendosi con decisione in fase offensiva e mettendo cross interessanti. Soprattutto nel primo tempo la sua prova è piaciuta, anche sul piano difensivo. Nella ripresa ha fatto bene, l’unica macchia rimane l’aver respinto male di testa un pallone dal quale è poi nato il gol del Genoa siglato con molta fortuna da Alessio Cerci. Però nel complesso De Sciglio merita sicuramente la sufficienza.

Sinisa Mihajlovic ha avuto probabilmente le risposte che cercava da Mattia, scavalcato nelle gerarchie da Abate a destra e da Luca Antonelli a sinistra. Il terzino della nazionale ha voluto dimostrare di essere pronto a riprendersi un posto in squadra, seppur sia consapevole che ciò non è facile in questo momento. Il tecnico sembra avere ben chiare le idee sui titolari, ma adesso sa di poter contare su un’alternativa in più.

Le prestazioni di De Sciglio avevano poco convinto in questa stagione. In troppe occasione gli sono mancate cattiveria, determinazione e coraggio. Però ora il giocatore sembra voler dare una svolta e credere di più in sé stesso. In passato le qualità ha mostrato di averle, però se dal punto di vista mentale manca la convinzione è poi difficile che le gambe rispondano a dovere. Speriamo che Mattia riesca a ritrovarsi definitivamente.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)