Milan-Carpi: il prezzo del riscatto di Verdi

Simone Verdi
Simone Verdi (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANSimone Verdi è approdato in prestito dal Milan al Carpi a gennaio dopo cinque mesi passati nell’Eibar senza avere abbastanza spazio per mettere in mostra le sue qualità. Il ritorno in Italia è diventata una scelta obbligata e l’approdo in una squadra come quella emiliana, in lotta per la salvezza, sembrava poter essere l’ideale per tornare a giocare con una certa continuità.

Finora mister Fabrizio Castori gli ha concesso tre presenze per un totale di soli 41 minuti giocati, segnale che il 23enne fantasista se la deve ancora sudare una maglia da titolare. Però nell’ultima giornata di campionato contro l’Atalanta si è mosso bene in campo ed ha anche realizzato il gol dell’1-1 finale su calcio di rigore.

Se Verdi dovesse mettere insieme una serie di buone prestazioni, il Carpi potrebbe anche decidere di riscattarlo in caso di salvezza. Secondo quanto rivelato da calciomercato.com, il club emiliano e il Milan si erano accordati per una cifra di 2 milioni di euro. Un prezzo non elevato, com’era inevitabile che fosse.

Verdi a Milano è chiuso ormai e dunque non gli rimane altro che cercare di rilanciarsi altrove, sperando di poter fare finalmente quel salto di qualità che finora gli è mancato per varie ragioni. Il talento lo ha dimostrato fin dai tempi in cui militava nel settore giovanile rossonero, però deve ancora migliorare soprattutto in quanto a personalità e scelta delle giocate per poter essere maggiormente incisivo.

 

Redazione MilanLive.it