Home Milan News Curva Sud Milano: protesta a tempo indeterminato contro Galliani

Curva Sud Milano: protesta a tempo indeterminato contro Galliani

Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

La Curva Sud, in occasione di Milan-Torino di sabato scorso a San Siro, si è schierata al fianco di squadra e calciatori, dopo tanti mesi fra cori e fischi di contestazione. Pace fatta, ma con la promessa di continuare a lottare fino in fondo per i colori rossoneri. Sembra invece insanabile la frattura fra il cuore pulsante del tifo milanista con Adriano Galliani: sabato sera, infatti, è stato esposto l’ennesimo striscione contro l’amministratore delegato della società di via Aldo Rossi, braccio destro insostituibile di Silvio Berlusconi.

Come riportato da Tuttosport, la contestazione della Curva Sud contro Galliani continuerà ancora a tempo indeterminato. I tifosi lo accusano di aver gestito malissimo le campagne acquisti degli ultimi anni, portate avanti senza criterio né programmazione (e anche senza soldi). L’astio fra le due parti dura comunque da diverso tempo e, stando al quotidiano piemontese, non finirà a breve.

Nelle ultime settimane, il Milan ha evidenziato dei progressi incredibili. A colpire maggiormente sono le prestazioni di quei calciatori acquistati da Galliani e quasi sempre fischiati dai tifosi. Ci riferimento a Keisuke Honda, Juraj Kucka, Alex, Luca Antonelli e altri. L’ad rossonero si sta togliendo qualche sassolino dalle scarpe, dunque, ma in realtà gran parte del merito è tutto di Sinisa Mihajlovic, che è riuscito a valorizzare e a rivitalizzare il materiale tecnico a disposizione.

 

Redazione MilanLive.it